Crisi: Centrodestra si dice compatto, pronto vertice Milano

15 gen 2021

Tra continui vertici, riunioni fiume, contatti quotidiani in queste ore il centrodestra scruta attentamente l'orizzonte politico e fa quadrato. Un centrodestra che specifica "che si faccia presto e no a minestroni per tirare a campare". Matteo Salvini chiarisce "stiamo già lavorando su progetti per l'Italia, un piano di uso dei fondi europei, a un programma di Governo. Ci stiamo preparando ad un'alternativa". Si puntualizza da più parti che all'orizzonte ormai c'è il voto, perché il Governo non c'è più. Basta perdere tempo. Basta con le liti e le reciproche accuse. Questo lo slogan di Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia, che mettono nero su bianco l'indisponibilità a sostenere governi di centrosinistra. Non abbiamo niente da promettere e da garantire, non oso immaginare Conte e Casalino cosa stiano promettendo. L'Italia merita altro. Resta sullo sfondo sempre l'opzione dei responsabili, Forza Italia, esclude uscite per rimpolpare la presunta pattuglia di soccorritori del Premier. Il centrodestra in tutti i suoi componenti, Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega ma anche le altre forze, l'UDC, tutti presenti per una posizione coesa. Quindi nessun parlamentare del centrodestra in partenza, al contrario, qualche arrivo a sentire Salvini. Tanti 5 Stelle stanno bussando alla nostra porta, racconta il segretario della Lega. Conte non ha ancora i numeri altrimenti sarebbe già andato in Parlamento.

pubblicità
pubblicità