Crisi governo, Bellanova a SkyTG24: c'erano problemi da mesi

24 gen 2021

Nessuno può dire che non ho parlato chiaramente sono mesi che dico guardate che c'è un problema quando ci si chiude quando anche all'interno della stessa maggioranza non si risponde ai messaggi, non si risponde alle lettere si valuta sulla base della percentuale che i sondaggi assegnano a questo o quell'altra forza politica. Quindi a questo o a quell'altro rappresentante di Governo e non si valuta invece la qualità della proposta che viene avanzata, vuol dire che c'è un percorso che sta andando a consunzione. Ora il credo di poter dire che se le mie dimissioni convinte purtroppo necessarie per permettere a questo Paese di chiudere una crisi latente, di chiudere un blocco di attività concrete perché al di là dell'emergenza non si è stati capaci negli ultimi mesi di immaginare politiche di rilancio per il Paese, se le mie dimissioni e quelle di Elena Bonetti e Ivan Scalfarotto hanno determinato lo sblocco della delega sui servizi hanno determinato, seppure dopo una modifica, un miglioramento del recovery, una presa d'atto che è ancora una proposta debole e che rischia di metterci in grande difficoltà con l'Europa. Se si ragiona su un giustizialismo che il contrario di politiche riformiste di una giustizia giusta, allora debbo dire che forse le dimissioni dovevamo darle due mesi prima e non le abbiamo date perché ci siamo fatti carico dello Stato. Ci siamo fatti carico di portare avanti una legge di bilancio e non permettere che il nostro Paese non avesse una legge fondamentale per continuare anche la normale amministrazione.

pubblicità