Cts studia nuove misure, esperti chiedono restrizioni

09 mar 2021

Da un lato il segnale di fiducia di Mario Draghi, quella via di uscita non lontana, spiega il premier, grazie al nuovo piano vaccini al quale il Governo e la nuova struttura emergenziale lavora incessantemente, e che porterà come obiettivo un'accelerazione sulle somministrazioni, dall'altro la curva dei contagi che peggiora e soprattutto preoccupa gli esperti del CTS chiedono misure più rigide. Dall'ultima riunione arrivano ancora una volta indicazioni chiare: rafforzamento delle restrizioni per le zone gialle, zone rosse locali con misure più stringenti, chiusura nei weekend, come a Natale. Ma nel Governo si discute così come nella maggioranza. Dalla Lega Salvini dice: "un lockdown nazionale sarebbe punitivo, soprattutto per quelle regioni dove la situazione attuale non lo richiede". E cosi nell'esecutivo: in questo momento abbiamo alcune varianti che circolano con più facilità. Si attacca con più facilità alle persone, quindi, laddove circola di più è necessario un passo indietro. Dobbiamo resistere così secondo me però altre 4 6 settimane. Bisogna raffreddare la curva dei contagi, questo il messaggio degli esperti, limitarne al massimo l'incidenza e per farlo è necessario implementare le attuali restrizioni. Tra le ipotesi suggerite che saranno valutate nelle prossime ore dal Presidente del Consiglio e dalla cabina di regia, il parametro attualmente in vigore per la chiusura delle scuole, esteso all'intero territorio interessato, cioè una zona rossa automatica al verificarsi di 250 contagi per centomila abitanti, conteggiati per sette giorni consecutivi e poi l'attenzione maggiore sul fine settimana sia in termini di controlli che di nuove limitazioni sul modello già testato nelle festività natalizie, infine, ma forse tra le priorità. i vaccini. È necessario estendere e velocizzare la campagna vaccinale, punto sul quale Palazzo Chigi ha già messo in campo la nuova struttura: Protezione Civile e Difesa coordinati dal commissario straordinario. Governo che poi, dopo le notizie di un possibile taglio alle dosi annunciata da Johnson & Johnson rassicura: quanto alle forniture, i vaccini ci sono.

pubblicità
pubblicità
I podcast di sky
I podcast di sky
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast