Ddl Concorrenza, no liberalizzazioni balneari e ambulanti

04 nov 2021

Arriva la mediazione dopo mesi di discussioni e tensioni sul Disegno di Legge Concorrenza. In vista del Consiglio dei Ministri previsto nelle prossime ore il Presidente del Consiglio ha riunito la cabina di regia a Palazzo Chigi e sui temi più spinosi si è scelto, di fatto, un rinvio. Quindi, per esempio, niente liberalizzazione delle spiagge o per gli ambulanti come previsto dalla Direttiva Bolkestein vista come il fumo negli occhi dal Centrodestra. Ci sarà, invece, una mappatura delle concessioni che servirà, come base di partenza, per future decisioni. È un Disegno di Legge talmente chiave, quello sulla Concorrenza, da essere al centro di vere e proprie battaglie politiche perché interverrà in modo molto significativo su una miriade di questioni economiche che riguardano Regioni ed Enti locali legate alla nostra vita di tutti i giorni. Come le concessioni telefoniche, quelle dell'energia e dell'acqua, i servizi pubblici locali, la gestione dei rifiuti, la distribuzione di farmaci, le regole per taxi e noleggio con conducente. Fra i nodi affrontati fino all'ultimo in cabina di regia anche quello dell'Idroelettrico. Di fatto si va verso una stretta sui ritardi degli Enti locali che potrà portare lo Stato a intervenire attraverso un rafforzamento dei poteri sostitutivi. La tabella di marcia del Disegno di Legge Concorrenza prevede, a questo punto, una riunione in mattinata per il vaglio del testo da parte dei tecnici e, nel pomeriggio, il Consiglio dei Ministri.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast