De Micheli: Ita ha piano industriale solido

23 dic 2020

Ita, che non è ancora Alitalia perché non ha ancora acquistato il marchio dall'amministrazione straordinaria derivante dalla gestione privata, perché oggi l'Italia è in amministrazione straordinaria dopo una gestione privata, non pubblica, oggi Ita che è 100% pubblica ha un piano industriale che è solido, è stato presentato venerdì al Consiglio d'amministrazione, è stato approvato, adesso passerà al vaglio delle camere, soprattutto dovrà affrontare lo scoglio della Commissione europea che dovrà certificare la discontinuità con il passato. Sa qual è la grande discontinuità che c'è tra Ita e il suo piano industriale e le precedenti Alitalia? La discontinuità è esattamente in fatto di concentrarsi a non fare tutti gli errori che sono stati fatti prima sui mercati, sulle rotte, sulla flotta, sull'assetto societario. Sulle retribuzioni degli amministratori delegati? Anche, ma c'è anche un problema, secondo me importantissimo, di organizzazione del lavoro e di mercati.

pubblicità
pubblicità