Di Battista lascia il movimento, espulsi pronti a fare causa

22 feb 2021

Il Presidente del gruppo Movimento 5 Stelle ha comunicato l'espulsione dei deputati Massimo Baroni, Pino Cabras, Andrea Colletti, Emanuela Corda. Dalle aule di Camera e Senato si rischia di finire in quelle di tribunale, perché una parte dei 40 parlamentari espulsi dal Movimento 5 Stelle sono pronti ad avviare una causa collettiva contro l'allontanamento. Ma non finisce qui, perché da oggi anche Alessandro Di Battista è formalmente fuori dal movimento 5 stelle, avendo rinunciato all'iscrizione, a serrare le fila ci prova il Presidente della Camera, Roberto Fico, secondo il quale l'alleanza con il Partito Democratico deve continuare. Io sono molto tranquillo da questo punto di vista, si parte da tutto quello che abbiamo fatto fino ad oggi che è tantissimo in poco tempo. Ma dove e come potrà continuare questa alleanza? Non a Roma evidentemente, dove il movimento sembra voler riproporre Virginia Raggi come candidata sindaca, impossibile per il Pd appoggiarla, però dopo 4 anni di opposizione, sostiene Goffredo Bettini, che lancia una volata all'ex ministro dell'economia Roberto Gualtieri, intanto la diaspora Cinquestelle è uno dei rebus da risolvere per la partita dei sottosegretari, Palazzo Chigi avrebbe chiesto un elenco di 40 nomi ai partiti con due vincoli, una forte presenza femminile e di rispetto delle dinamiche del voto di fiducia. E questo per il movimento che ha perso voti, vuol dire meno posti di governo, entro mercoledì dovrebbe arrivare la fumata Bianca.

pubblicità