Divisioni tra partiti in attesa della verifica di governo

31 dic 2019

Si guarda al futuro, ma il bilancio di questo fine d'anno, così come gli ultimi mesi, si chiude nel segno dell'incertezza e della mancanza di linea comune anche tra le forze che sostengono il Governo. La verifica di maggioranza voluta dal Presidente del Consiglio Conte per definire l'agenda dei prossimi anni parte in salita. Nonostante la sospensione delle attività parlamentari, il confronto rimane condizionato da divisioni e contrapposizioni. Si riparte la settimana prossima con un incontro programmato per martedì sul tema della riforma della giustizia. Manca un'intesa sul nodo della prescrizione. Secondo la legge Bonafede, che entrerà in vigore nelle prossime ore, l'estensione della pena viene bloccata dopo il primo grado di giudizio. Contrari PD e Italia Viva, che temono un ulteriore rallentamento di processi già infiniti. Anche sul reddito di cittadinanza e Quota 100, le due misure simbolo del precedente Governo, sono emerse perplessità, in particolare sull'efficacia della prima nella lotta alla povertà e in funzione del reinserimento nel mondo del lavoro. Ripensamenti chiesti dai Dem e renziani, ma categoricamente smentiti sia da Palazzo Chigi che dal Movimento 5 Stelle.

pubblicità
pubblicità