Draghi completa squadra, 39 i sottosegretari

25 feb 2021

La squadra di Mario Draghi è al completo, superando i veti incrociati e tensioni che portano anche ad una sospensione in Cdm il premier chiude la composizione del suo Governo, tassello fondamentale per l'attività dell'esecutivo e del Parlamento, è lo stesso Presidente del Consiglio che decide di imprimere una accelerazione dopo aver limato le proposte dei partiti, anche in vista dell'imminente Consiglio europeo. 39 sottosegretari tra conferme e nuovi ingressi, quasi la metà 19 sono donne, 16 i Ministri. Al Governo arriva il capo della polizia, Franco Gabrielli, con la delega ai servizi segreti, sostituisce Piero Benassi, nominato da Giuseppe Conte, pochi giorni prima di lasciare Palazzo Chigi. Resta da sciogliere la delega allo sport, che verrà assegnata successivamente. Questo il peso dei partiti, 11 sottosegretari per il Movimento 5 stelle, 9 per la Lega, 6 per Forza Italia e Pd, 2 per Italia Viva, uno di Leu, uno del Centro Democratico e di Più Europa. Un equilibrio raggiunto non senza difficoltà. Tre nodi sciolti, quello sull'editoria assegnata al forzista Moles dopo la bocciatura per quella casella di Giorgio Mulè, da parte di Pd, 5 stelle e la difesa, Lorenzo Guerini chiede e ottiene di avere due sottosegretari, non uno anche in considerazione del lavoro che il suo Ministero dovrà svolgere nella campagna vaccini. I nuovi sottosegretari, 6 saranno viceministro. Marina Sereni resta agli esteri, Laura Castelli all'economia, Teresa Bellanova ministra renziana nel Governo Conte sarà vice alle infrastrutture e trasporti, insieme ad Alessandro Morelli e Giancarlo Cancelleri. Diverse altre conferme ed esponenti del governo Conte. Pierpaolo Sileri resta alla salute, l'ex ministro Enzo Amendola continua come sottosegretario alle politiche comunitarie. Torna al Governo Bruno Tabacci, sarà alla Presidenza del Consiglio per il coordinamento della politica economica. La Lega torna al Viminale con Nicola Molteni, sottosegretario. Le forze di maggioranza assicurano di essere soddisfatte sull'armonia, ci sarà da lavorare. Intanto la squadra al completo, un primo risultato sembra ottenerlo. Secondo Youtrend, quello guidato da Mario Draghi è il Governo con la percentuale più alta di donne nella storia repubblicana con il 42%.

pubblicità
pubblicità