Draghi, l'Italia pronta a riabbracciare il mondo

04 mag 2021

Dopo i mesi delle chiusure delle regioni multicolori l'Italia passa al semaforo verde ed è pronta a riaprire le sue porte per accogliere i turisti. L'annuncio di Mario Draghi arriva un po' a sorpresa in occasione della riunione dei Ministri del Turismo del G20 a Roma. "In attesa del Certificato Europeo che ci auguriamo venga più presto possibile, il Governo italiano ha introdotto un Pass Verde Nazionale che permetterà alle persone di muoversi liberamente tra regioni e che entrerà in vigore a partire dalla seconda metà di maggio." Il Pass sarà dunque in vigore dal 15 maggio in attesa di quello europeo a metà giugno, il funzionamento è simile a quello delle certificazioni che ora consentono agli italiani di spostarsi tra regioni di colore diverso, servirà l'attestato di avvenuta vaccinazione, il certificato di guarigione o un tampone con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti. Il governo dovrà invece rimettere mano all'obbligo della quarantena per chi proviene dall'estero e al coprifuoco, quest'ultimo negli ultimi giorni ha provocato tensioni nella maggioranza, soprattutto tra Lega e il Partito Democratico. Enrico Letta nell'incontro avuto col Premier Draghi protesta per l'atteggiamento da Giano Bifronte del capo del Carroccio, il metodo Salvini, si lamenta il segretario dem e chiede correttezza e rispetto nell'impegno comune a sostegno dell'esecutivo. "Il problema della Lega e di Salvini in particolare è questa politica del piede dentro e piede fuori, un po' in maggioranza un po' all'opposizione, si decide in Consiglio dei Ministri tutti insieme e poi ci si dissocia un minuto dopo." Per Matteo Salvini la caccia quotidiana a cui è sottoposto dalle parti del PD è inspiegabile, il metodo Salvini assicura è leali e propositivi. "io non capisco questa ossessione quotidiana di Letta e del PD, io onestamente non ho l'ossessione degli altri. Quindi noi siamo assolutamente leali, siamo orgogliosi di sostenere Mario Draghi, se il PD vuole fare a meno della Lega mi spiace per lui ma noi siamo qua per rimanerci e ottenere dei risultati non cioè veramente non capisco queste provocazioni quotidiane.".

pubblicità
pubblicità