Draghi ottiene maggioranza anche alla Camera, ora le scelte

18 feb 2021

Hanno votato sì 535, hanno votato no 56, la Camera approva. L'uomo dei numeri, Mario Draghi guarda i numeri su cui poggerà il suo Governo, non è un record, quello appartiene a Mario Monti con 556 sì, ma è una base più che solida per lavorare, il superamento dell'emergenza sanitaria e della crisi economica sono il DNA dell'esecutivo, il primo focus di Mario Draghi nella sua replica a Montecitorio è sulle piccole e medie imprese. La strada qui è quella di sostenere il processo di internazionalizzazione delle piccole e medie imprese, di potenziare il credito d'imposta per gli investimenti, ricerca e sviluppo nel mezzogiorno e anche quello per le spese di consulenza relativa alla quotazione delle piccole e medie imprese. Lo sguardo di Draghi, dietro la mascherina blu della Presidenza del Consiglio, si posa poi sul tema della corruzione. La prima arma è la legalità, la base su cui costruire trasparenza e semplificazione della pubblica amministrazione, meno burocrazia per togliere terreno fertile ai fenomeni illeciti. Molto resta da fare in vista della prevenzione oggi perseguita attraverso strumenti e meccanismi di carattere ancora troppo formali, questi meccanismi impegnano pubblici funzionari, cittadini e imprese in numerosi adempimenti che sottraggono tempo e rendono meno efficace l'azione amministrativa, finendo così per alimentare più che prevenire fenomeni di illegalità. Qui la semplificazione avrebbe una funzione anti corruttiva. In tempi di pandemia Draghi ricorda alle persone che lavorano e vivono nelle carceri che non possono essere dimenticate e promette azioni innovative per migliorare l'efficienza della giustizia civile e penale. Non c'è dubbio che bisognerà intraprendere azioni innovative per migliorare l'efficienza della giustizia civile e penale, quale servizio pubblico fondamentale che rispetti tutte le garanzie e i principi costituzionali che richiedono in un tempo un processo giusto e un processo di durata ragionevole, in linea con la media degli altri paesi europei. Ciò che caratterizzerà l'azione di questo Governo Draghi lo dice alla fine nelle righe con cui chiude la sua replica, uno sguardo rivolto al futuro, costantemente, un futuro però già cominciato con la fiducia in archivio, ora è arrivato il tempo delle scelte.

pubblicità
pubblicità