Elezioni regionali, i candidati presidenti alla Liguria

14 set 2020

Continuare a far crescere la Liguria. Dopo la crisi del Covid abbiamo bisogno di riprenderci, quindi abbiamo bisogno di infrastrutture, di opere pubbliche, di semplificazioni per le imprese, di startup, di innovazione. Far crescere la Liguria vuol dire posti di lavoro, vuol dire ripopolarla, vuol dire invertire il trend demografico, vuol dire anche avere maggiori risorse da investire per riqualificare il nostro territorio. La Liguria è agli ultimi posti in tutte le classifiche purtroppo, sia economiche che sociali, è all'ultimo posto per la disoccupazione, è all'ultimo posto per le startup e purtroppo è all'ultimo posto perché chiudono più imprese che in altre Regioni. Noi, vogliamo ritrovare l'orgoglio di essere una Regione che può essere e deve essere ai primi posti nelle classifiche in Italia, com'è stato in passato. Rigenerazione urbana, continuare con un grande piano di recupero delle nostre città. Ambiente, ambiente vuol dire infrastrutture e investimenti, non come qualcuno intende: meno infrastrutture e meno investimenti, e poi servizi al cittadino in una popolazione che, per fortuna invecchia sempre di più, occorrono servizi sul territorio importanti, dall'infermiere di comunità, agli Uffici Postali nei piccoli Paesi, a un aiuto al nostro entroterra. La prima è la salute, la sanità che è stata devastata negli ultimi 5 anni, Case della Salute in tutto il territorio, perché la gente possa avere cure vicino a casa propria; la seconda è il Parco nazionale di Portofino, perché realizzare un sistema di parchi nazionali, insieme alle Cinque Terre, unico nel Mediterraneo; la terza è l'eredità di autonomia, 15 mila euro che i giovani di 18 anni potranno spendere per scegliere il proprio futuro. Giganteschi problemi, per quanto riguarda la Regione Liguria, stiamo facendo e investendo tutto il possibile. Serve il Governo nazionale, servono risposte che attendiamo da troppo tempo, serve che finiscano le ambiguità sulla Gronda, ad esempio, come sulla ferrovia di Ponente, come sulla diga del Porto di Genova per essere competitivi anche nei prossimi 100 anni. Quindi, occorre un dialogo importante con il Governo o occorre quell'autonomia che abbiamo chiesto e ci lascino fare quello che abbiamo dimostrato di saper fare benissimo. Il Governo in carica ha dato alla Liguria più denaro di tutte le altre Regioni per le infrastrutture, sono 18 miliardi di euro, siamo la prima Regione in tutta Italia, noi, li spenderemo per realizzare 21 opere che abbiamo già pianificato. Non siamo lo schieramento di quelli che non vogliono realizzare le infrastrutture utili e che non rovinano l'ambiente.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast