Europee, Di Maio presenta cinque donne capilista

13 apr 2019

Luigi di Maio ribadisce che il motto “uno vale uno” non va in soffitta anche se per le Europee sceglie cinque eccellenze femminili che arrivano dalla società civile. Si tratta della AD di Olidata, Alessandra Todde, della professoressa in pedagogia, Chiara Maria Gemma, di Daniela Rondinelli del Gabinetto di Presidenza del Comitato Economico e Sociale Europeo, di Mari Angela Danzì direttore generale dei Comuni di Genova e Novara e della giornalista emiliana, Sabrina Pignedoli. Ma il 27 maggio, quando l'esito elettorale per l’Europarlamento sarà acquisito, non ci sarà nessun impatto sulla maggioranza. Le elezioni europee non c'entrano niente con il Governo italiano dal punto di vista del risultato, c'entrano molto, invece, dal punto di vista dei risultati per gli italiani. La sfida per il capo politico grillino è di costruire a Strasburgo un gruppo né di destra né di sinistra, che in caso di mancato raggiungimento del 51% da parte di popolari e socialisti, diventi ago della bilancia e punti ad avere il commissario dell'industria. Porte chiuse, invece, per quei sovranisti come Marine Le Pen e Orban con cui Matteo Salvini sta tessendo la tela di una futura intesa. Per battere i sovranisti, il segretario del PD Nicola Zingaretti, rilancia la costruzione europea. Senza Europa dove andiamo, solo una nuova Europa più forte, politica che ricostruisce la sua agenda, che metta al centro la crescita e non come le destre hanno voluto in Europa il rigore e quindi il lavoro. Di fronte allo spauracchio dell'aumento dell'IVA, il Viceministro, Massimo Garavaglia, indica una soluzione ma Giorgia Meloni esorta il Governo a svelare il bluff. Se ci saranno degli aumenti selettivi, come diceva lei, compensate con delle riduzioni selettive, non è neanche una cosa sbagliata, per dirla proprio tutta fino in fondo. La domanda alla quale deve rispondere È se l'IVA aumenterà oppure no. Ci sono 25 miliardi di euro di aumento dell'IVA, un’Iva portata dal 25 e mezzo per cento, sarebbe la fine dei consumi italiani già abbastanza vessati, ma il Governo nel DEF non dà una risposta.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.