Fontana: necessario organizzare ripresa e fase 2

16 apr 2020

L'obiettivo è ripartire il 4 maggio, nonostante la Lombardia rimanga la regione più in difficoltà per la pandemia da coronavirus, il Presidente Attilio Fontana, lancia un piano per una nuova normalità. La Lombardia chiederà al Governo di dare via libera alle attività produttive nel rispetto di quelle che sono state definite le 4 D, dispositivi, ossia mascherine per tutti, digitalizzazione, diagnosi, fondamentale sarà la via dei test sierologici e quel metro di distanza, che dovrà mettere tutti i cittadini in sicurezza. Non si può ricominciare nel senso di aprire tutto e senza limiti e senza condizioni. Bisogna iniziare ad organizzare una ripresa che sia graduale, ma che soprattutto tenga conto della necessità di convivere con il virus. Non solo per la ripartenza il governatore ha illustrato altre ipotesi. Spalmare il lavoro non su 5 ma su 7 giorni e scaglionare gli orari d'ingresso, così da evitare un eccessivo utilizzo dei mezzi pubblici in determinate fasce. Salvini plaude all'iniziativa. Ma l'accelerazione verso la fase 2 non convince la maggioranza di Governo. Al lavoro in vista della cabina di regia, prevista nel weekend, che si dovrà occupare proprio delle modalità di riapertura. Lavoriamo con tutte le regioni per programmare con cura le fasi per la riapertura, solo con un gioco di squadra possiamo vincere la partita contro il virus. Siamo sicuri che, grazie al contributo delle energie migliori del Paese che il governo sta mettendo in campo, ripartiremo in sicurezza e non mettendo a rischio i sacrifici degli italiani. Frena Zingaretti, l'uscita dal lockdown deve avvenire entro tempi e regole nazionali senza furbizie. Sulla stessa linea Luigi Di Maio che raccomanda cautela, è necessaria la massima attenzione per non vanificare gli sforzi fatti finora afferma. Tranchant il ministro Buffagni. Il modello tanto decantato della Lombardia, evidentemente ha fallito su tante cose, ma non è questo il momento per discuterne, il Veneto e l'Emilia Romagna, in Veneto governa la lega, con il Veneto, lo diciamo a Salvini, governa la Lega, ci son stati meno morti e la gestione sul territorio delle dinamiche sanitarie hanno agevolato al posto di avere un sistema ospedale centrico. Preoccupati invece i sindacati che chiedono un incontro al Governo affinché sul tema della sicurezza, resti una regia nazionale.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast