Forza Italia, Toti e Carfagna per il rilancio azzurro

20 giu 2019

Un nuovo tandem azzurro che dovrà mettere mano ad una riforma profonda, fino ad ipotizzare un meccanismo finora impensabile dentro Forza Italia, le primarie. Non è l'abdicazione di Silvio Berlusconi ma la missione affidata a Giovanni Toti e Mara Carfagna, neo coordinatori azzurri, è di certo ambiziosa. Riscrivere lo statuto del partito per valutare l'opportunità di indire ampie consultazioni popolari in ordine alle cariche elettive ha annunciato il Cavaliere e Toti, da tempo favorevole alle primarie, rilancia così: “Abbiamo parlato di un percorso che c'è da fare e che sarà ovviamente lungo, anche se compresso nei tempi, perché abbiamo detto che entro la fine dell'anno vogliamo aver cambiato questo partito. Abbiamo condiviso il fatto che questo partito debba tornare ad aprirsi”. L'ambizione dei nuovi coordinatori è riportare alla partecipazione e al voto chi si è sentito messo da parte, come quel ceto medio impoverito che esige delle risposte e l'obiettivo è tornare ad un risultato elettorale a due cifre, perché avverte Toti Forza Italia è stato un partito ha superato agevolmente il 20 %. C'è poi il rapporto con la Lega, che dall'alto del suo 34 % detta legge, ma nessuno intende consegnare il centrodestra ad un padrone assoluto. “Siamo alleati, naturalmente conosciamo i rapporti di forza, non li neghiamo i rapporti di forza, sono cambiati negli ultimi mesi, per il momento siamo più piccoli. Naturalmente la nostra ambizione è quella di ritornare ad essere grandi, essere più piccoli, però, non significa essere più deboli. Vogliamo appunto dimostrare di essere forti”. Il prossimo appuntamento è quello fissato per il 6 luglio al Teatro Brancaccio da Toti con dirigenti locali e militanti, un'occasione che poteva diventare l'embrione di un nuovo partito, ora è saldamente ancorata alla Forza Italia 2.0.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.