Governo Draghi, dal Senato ok al Decreto Milleproroghe

26 feb 2021

In scadenza il 1° marzo il Milleproroghe si è trasformato nel classico provvedimento omnibus, nella fretta di chiudere queste le ultime novità. Dal bonus vacanze che si potrà utilizzare fino a fine 2021, all'anno accademico 2019/20 prorogato fino al 15 giugno per dare tempo agli universitari di laurearsi in corso, nonostante gli stop imposti dall'emergenza. Tra gli emendamenti approvati alcuni dei temi cari al Movimento 5 Stelle come la moratoria delle trivelle che andrà avanti fino a settembre per dare tempo al Governo di intervenire definitivamente, mentre il mercato libero dell'energia slitta di un altro anno, a gennaio 2023. Come chiesto dai Sindaci ci saranno inoltre ulteriori 120 giorni per le consultazioni sulla nuova carta dei siti idonei per il nucleare, retromarcia sul blocco degli sfratti che resta così com'è fino a fine di giugno. Tra gli ordini del giorno approvati importante, quello in materia di tasse che impegna il Governo, probabilmente con il D.Lgs. Ristori 5 a un ulteriore differimento dell'accertamento dell'agenzia delle entrate, fissato ora al 1° marzo. Ci sarà inoltre la conferma delle agevolazioni tariffarie sulle utenze domestiche per gli immobili inagibili per tutto il 2021.

pubblicità
pubblicità