Gualtieri: decreto da 25 mld, 3,5mld a sanità-Prot. civile

16 mar 2020

Abbiamo deciso di utilizzare tutto il limite di indebitamento netto che ci è stato autorizzato dal Parlamento per questo primo intervento, e che si articola su cinque assi. Il primo è quello di un finanziamento aggiuntivo molto significativo per il sistema sanitario nazionale e della protezione civile, degli altri soggetti pubblici che sono impegnati sul fronte dell'emergenza. Sono risorse per quasi 3 miliardi e mezzo, che ci consentiranno di sostenere il lavoro eroico straordinario che il sistema sanitario e gli altri operatori pubblici stanno svolgendo. Poi abbiamo un capitolo molto corposo, che vale più di 10 miliardi, di sostegno all'occupazione e ai lavoratori per la difesa del lavoro e del reddito, affinché nessuno perda il posto di lavoro a causa del coronavirus. Come poi illustrerà più nel dettaglio la Ministra Catalfo, abbiamo esteso, come avevamo annunciato, gli ammortizzatori sociali a tutte le tipologie di lavoratori dipendenti e copriamo tutti i lavoratori autonomi, stagionali e altre forme di lavoro con un assegno di 600 euro per il mese di marzo. Inoltre estendiamo il congedo parentale e anche offriamo un voucher babysitter per i genitori. Abbiamo anche un sostegno aggiuntivo al reddito per quei lavoratori che andranno a lavorare nei posti di lavoro, con una riduzione aggiuntiva del cuneo fiscale per loro, quindi un aumento delle risorse in busta paga per questo mese. Poi abbiamo, nel terzo capitolo, una fortissima iniezione di liquidità nel sistema del credito, che può mobilitare circa, come ha anticipato il Presidente del Consiglio, 340 miliardi di finanziamenti all'economia reale, con la sospensione delle rate di prestiti e mutui tramite fondi e garanzie pubbliche al credito, sia col potenziamento del fondo di garanzia sia col meccanismo del fondo Gasparrini per la sospensione delle rate dei mutui dei lavoratori autonomi o di chi ha perso il lavoro, sia con una garanzia pubblica, che può consentire al sistema bancario di sospendere le rate dei prestiti o di estendere i finanziamenti, quindi è un pacchetto molto corposo di sostegno alla liquidità. Poi abbiamo una sospensione di obblighi di versamento per tributi e contributi.

pubblicità