M5s: no ricatti, trovare soluzione in maggioranza

25 mag 2020

Revisione o revoca, ora è il momento di decidere. Chi gestirà le autostrade per conto dello Stato? Questa è la domanda che, sopita dopo l’emergenza Covid, ora il Governo non può più eludere, anche perché i governatori delle regioni, soprattutto del nord, sono in pressing. Sono migliaia le opere bloccate che attendono uno sblocco, dicono Liguria ed Emilia Romagna. La miccia che ha riacceso lo scontro è la garanzia dello Stato da 1,25 miliardi di euro, che la società controllata dai Benetton ha chiesto, ed in attesa di risposta ha sospeso tutti gli investimenti programmati. Nel Governo qualcuno ha parlato di ricatto inaccettabile e il Movimento 5 Stelle attacca. “Noi portiamo in dote l'idea della revoca della concessione, attraverso il commissariamento della società. Se dobbiamo pure farci ricattare da queste persone, che sono intervenute dicendo: “O ci date i soldi o la garanzia dello Stato, oppure sospendiamo gli investimenti” io credo che questa non sia la Repubblica delle banane, questo è lo Stato italiano”. La fotografia della situazione è questa; la società che controlla Autostrade vuole adesso finanziarsi con una garanzia pubblica, ed in attesa di risposta ha sospeso gli investimenti concordati con lo Stato. Quello Stato che, attraverso il dossier del Ministro De Micheli, avrebbe offerto ad Aspi una via per la revisione delle concessioni; ridurre la remunerazione del capitale investito del 3%, dal 10% al 7%, attraverso un abbassamento delle tariffe del 5% da qui fino al 2038, anno in cui scade la concessione. Aspi ha replicato dicendo che è pronta sì ad abbassare le tariffe del 5%, ma fino al 2026 per i prossimi 5 anni. Da qui lo stallo che si sta trasformando in un nuovo muro contro muro. L'estinzione anticipata della convenzione firmata nel 2007, adesso costerebbe allo Stato 7 miliardi di indennizzo. Palazzo Chigi non sembra fornire altre strade; o revisione dei contratti, alle condizioni del Governo, o revoca delle concessioni. Siamo davvero al bivio decisivo.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.