Manovra, maggioranza in ordine sparso

29 nov 2021

Mettere al riparo la Manovra da incidenti in Parlamento, davanti alle numerose richieste di modifica e al contempo tenere aperto il confronto con maggioranza e parti sociali, anche se i sindacati dopo l'incontro al Ministero dell'Economia, confermano il giudizio negativo sulle misure fiscali. Su questo stretto crinale si muove il Governo, con l'obiettivo di blindare la legge di bilancio, cercando eventuali punti di incontro, senza stravolgerne l'impianto. A Palazzo Chigi, Mario Draghi, riceve i 5 Stelle come prima delegazione di maggioranza. Il Movimento ribadisce i suoi paletti: via il tetto ISEE sulle ristrutturazioni, meno complicazioni burocratiche per il Superbonus e nessun altra modifica al Reddito di Cittadinanza. "È giusto prevedere più controlli, ma è anche giusto dire che questa è stata una misura che ha, dal punto di vista sociale, fatto reggere meglio l'urto della pandemia, soprattutto su quelle fasce più povere dei cittadini." Tra poche ore, a Palazzo Chigi, sarà la volta della Lega, che invece punta proprio ad aggredire il Reddito di Cittadinanza a vantaggio di una riduzione delle bollette. Gli 8 miliardi per il taglio delle tasse, dice Salvini, rischiano di durare poco In tempi di Covid ed anche per questo, il Segretario leghista, chiede al Centrodestra, di procedere compatto. Forza Italia metterà sul piatto, tra le altre, la richiesta di aumentare a 10, gli 8 miliardi per ridurre le tasse e l'estensione dei bonus edilizi. Ottimista il segretario del PD, Enrico Letta, che apprezza il metodo dell'ascolto voluto da Draghi, prima del voto in Parlamento: sono sicuro, dice, che alla fine insieme troveremo l'intesa ed eviteremo l'assalto alla diligenza. Resta il giudizio negativo dei Sindacati, nonostante l'incontro con il Ministro Franco. Cgil, Cisl e Uil, ribadiscono: tutte le risorse per il taglio delle tasse, vanno spostate sui lavoratori dipendenti e pensionati, per dare risposte ai redditi bassi. "E nei prossimi giorni, naturalmente in tempi molto rapidi, insieme a Cisl e Uil, valuteremo tutto ciò che è necessario per far cambiare idea al Governo e alle forze di maggioranza, perché stanno commettendo un errore.".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast