Mascherine all'aperto e green pass per 6 mesi: le novità

23 dic 2021

La cabina di regia tra il Governo, la maggioranza e gli esperti sanitari è terminata quindi possiamo sapere quali sono state almeno le decisioni e le misure che sono state discusse. Poi andranno confermate, appunto, in Consiglio dei Ministri. Andiamo a vederle una dopo l'altra. Perché partiamo dal Green Pass. Il Green Pass, quello che deriva appunto dal vaccino, che hanno fatto milioni di Italiani, la sua durata passerà da 9 mesi, come è oggi, a 6 mesi. Questa sarà una modifica che entrerà in vigore da febbraio 2022, appunto per far abituare gli italiani. C'è anche un'altra novità. Questa sempre per accelerare le terze dosi che sono, sappiamo, importanti per proteggerci dalla variante Omicron perché, anche qui, si passa.. il periodo minimo tra la seconda dose e la terza passa da 5 mesi a 4 mesi. Anche questo appunto per favorire la campagna vaccinale delle terze dosi. Ma non ci sono solo i vaccini tra le decisioni che il Consiglio dei Ministri dovrà prendere tra poche ore perché c'è anche la novità su.. e non è una novità, sulle mascherine all'aperto. Dovremo tornare probabilmente a indossare le mascherine all'aperto anche in zona bianca, oggi è già così nelle regioni gialle e anche arancioni e rosse se ve ne fossero, e poi anche la novità di queste mascherine FPP2 che appunto sono più protettive, sono più filtranti, lo sappiamo, che saranno probabilmente obbligatorie al cinema, teatri, gli eventi sportivi e anche sui mezzi pubblici. Su questo il Governo probabilmente introdurrà anche un prezzo calmierato perché, sappiamo, proteggono di più però costano anche di più. Una novità anche per chi volesse, per esempio, prendere un caffè al bar. Oggi era possibile farlo al bancone anche senza quel Green Pass rafforzato, cosiddetto Super Green Pass, che viene emesso se ci si vaccina o si è guariti dal Covid, invece adesso sarà, appunto, obbligatorio per consumare all'interno dei ristoranti, dei bar, anche al bancone, questo Super Green Pass. Novità poi anche in vista delle feste natalizie e poi soprattutto di Capodanno perché sappiamo che queste potrebbero essere delle fonti di contagio. Andiamo a vederle. Perché saranno vietate le feste con assembramenti all'aperto nel caso in cui non fossero previsti.. non fosse previsto un pubblico seduto, numerato e tracciabile. Quindi probabilmente dovremo dimenticarci, per quest'anno, delle piazze festanti che salutano il nuovo anno. E poi anche per quanto riguarda discoteche e sale da ballo: in questo caso probabilmente sarà richiesto il ciclo completo, quindi con 3 dosi, non più 2 dosi, e poi anche un tampone nel caso invece in cui una persona volesse partecipare, andare in discoteca, e avesse solo 2 dosi. Ci sono poi altre indiscrezioni: la possibilità che venga introdotto, esteso, l'obbligo vaccinale ai dipendenti della Pubblica Amministrazione ma su questo non abbiamo notizie certe quindi attendiamo il pomeriggio per capire come il Governo vuole proteggere quella normalità, come ha detto il Premier Mario Draghi, che appunto gli italiani si sono.. hanno conquistato in questi mesi con la campagna vaccinale. A te.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast