Mattarella ad Amatrice: "Avanti con la ricostruzione"

18 lug 2019

A quasi tre anni da quel 24 Agosto del 2016, da quel terribile sisma che sconvolse il Centro Italia, con centinaia di vittime, migliaia tra feriti e sfollati, la difficile e complicata ricostruzione compie un nuovo piccolo passo in avanti. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che mai ha dimenticato questi luoghi, ricordando le sofferenze e i sacrifici delle popolazioni colpite in molte occasioni ufficiali, torna per la quarta volta ad Amatrice, luogo simbolo che, pur tra mille complicazioni, prova a ripartire e a rivivere attraverso i suoi ragazzi innanzitutto. Con l'inaugurazione formale - di fatto l'istituto è già funzionante, seppur non appieno, e ha permesso lo svolgimento delle lezioni per l'anno scolastico appena terminato - del nuovo campus scolastico intitolato a Romolo Capranica. “Il sogno della realtà concreta della ricostruzione non si esaurisce nella scuola; deve procedere parallelamente con la stessa velocità in tutti i suoi versanti, per restituire vitalità piena al territorio, a questa città”. Un'area di 12.000 metri quadri per una struttura antisismica onnicomprensiva, con scuola materna, ludoteca, scuola primaria, secondaria, liceo scientifico sportivo. Oltre 300 studenti e un investimento, coordinato dal commissario per la ricostruzione e dall'Agenzia per lo sviluppo, pari a circa 10 milioni di euro, con il contributo di 7 milioni donati dalla Ferrari. “La Ferrari ha sempre contribuito al progresso del nostro Paese, e lo ha sempre fatto in maniera tangibile proprio sull'istruzione. Dunque non c'è migliore opportunità che quella di contribuire a questa scuola, e neanche la possibilità di ricordare, come è stato detto oggi, Sergio Marchionne a un anno da quando ci ha lasciato, proprio lui che ha molto voluto e ci teneva tantissimo a questo progetto”. Con il Capo dello Stato, ringraziato da sette sindaci dell'area per aver riportato l'attenzione del Paese sulle zone colpite dal terremoto, anche il Ministro dell'Istruzione, Bussetti, il Governatore della Regione Lazio, Zingaretti, e il Sindaco di Amatrice, Fontanella. Chiede un impegno straordinario, una maggiore determinazione, la comunità di Amatrice; la voglia di riscatto e di rinascita è forte. Il sostegno del Capo dello Stato c'è.

pubblicità

Vuoi vedere altro ?

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.