Mattarella: "Aspiriamo a riappropriarci della nostra vita"

31 dic 2020

Aspiriamo a riappropriarci della nostra vita. Il virus sconosciuto e imprevedibile ci ha colpito prima di ogni altro Paese europeo. L'inizio del tunnel con la drammatica contabilità dei contagi e delle morti. Le immagini delle strade e delle piazze deserte e tante solitudini, il pensiero straziante di chi moriva senza avere accanto i propri cari. Il mondo è stato colpito duramente ovunque, anche l'Italia ha pagato un prezzo molto alto.

pubblicità