Mattarella firma decreto green pass per i lavoratori. VIDEO

22 set 2021

Il decreto Green pass bis in Parlamento viaggia sul velluto, mentre quello approvato in Consiglio dei Ministri per tutti i lavoratori si è fatto attendere, ma alla fine è arrivata la firma del Capo dello Stato. Il provvedimento che estende l'obbligo del certificato verde per il personale della scuola e per i trasporti a lunga percorrenza incassa la fiducia di Montecitorio. Al contrario il testo del decreto che riguarda milioni di lavoratori che dovranno esibire il lasciapassare dal 15 ottobre, approvato la scorsa settimana, è rimasto in sospeso per alcuni giorni. Tanto che alcuni ministri hanno fatto trapelare qualche malumore per un decreto già approvato dal Governo, di cui si scoprivano nuovi contenuti in corso d'opera. La Lega alla Camera ha votato la fiducia sul decreto Green pass bis, ma ha ammonito: "Ricordiamo la promessa di non aumentare in nessun modo le tasse, di aprire i cantieri e tenere sotto controllo i costi dell'energia. Parliamo di questo non di ius soli". Per il Movimento 5 Stelle l'estensione del Green pass è necessaria per uscire pandemia. "Il meccanismo del Green pass penso non faccia piacere a nessuno. È una necessità assolutamente contingente. È evidente la difficoltà del momento, quindi bisognerà aspettare in maniera confidente che la pandemia finalmente smetta di mordere le caviglie diciamo, per usare un'espressione metaforica. Si dovrà ritornare lentamente alla normalità. Questo è uno dei passaggi, dei Si dovrà ritornare lentamente alla normalità. Questo è uno dei passaggi, dei tanti passaggi dolorosi però va affrontato con responsabilità". Intanto il Sottosegretario alla Salute Andrea Costa vede le condizioni per procedere ad un ampliamento delle capienze per teatri, cinema e discoteche. "Il Governo ha preso un impegno," dice, "preciso e il 30 settembre ci sarà una valutazione. Credo ci possa essere una tappa intermedia sull'aumento che può prevedere un 75 80%, per poi guardare nelle prossime settimane all' obiettivo 100%". Dall'opposizione Fratelli d'Italia ha denunciato il bavaglio messo al parlamento per il ripetuto ricorso alla fiducia. "Con una scelta che non ha precedenti, il Governo Italiano chiede 4 voti di fiducia in 48 ore su temi sensibili come la giustizia penale e civile, e come il Green pass. Parlamento mortificato. L'opposizione non è in grado e non può dire la sua. Una deriva davvero preoccupante per la nostra democrazia".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast