Mattarella: "Vaccinarsi è un dovere, anche io lo farò"

31 dic 2020

La scienza ci offre l'arma più forte prevalendo su ignoranza e pregiudizi. Ora a tutti e ovunque, senza distinzioni, dovrà essere consentito di vaccinarsi gratuitamente perché è giusto, perché è necessario per la sicurezza comune. Vaccinarsi è una scelta di responsabilità, un dovere. Tanto più per chi opera a contatto con i malati e le persone più fragili. Si fronte a una malattia così fortemente contagiosa che provoca tante morti è necessario tutelare la propria salute, è doveroso proteggere quella degli altri, familiari, amici, colleghi, io mi vaccinerò appena possibile dopo le categorie che, essendo a rischio maggiore, debbono avere la precedenza.

pubblicità