Momento delicato per la Lega: Morisi lascia

24 set 2021

Potremmo dire che la "bestia" ha perso la testa. Luca Morisi lascia, almeno temporaneamente, la guida della macchina di propaganda social, chiamata comunemente la "bestia", che tanta parte ha avuto nella strategia di Matteo Salvini. La motivazione ufficiale, è per motivi personali, nessun problema politico, rimarca lo stratega social. Non entro nei problemi familiari, dice Salvini. I problemi politici però della Lega, affiorano parlando di altre tastiere, quelle del voto parlamentare. Sul Green Pass, il partito è andato in ordine sparso. Alla Camera, metà gruppo non ha sostenuto la scelta del Governo e al Senato, alcune defezioni, al netto degli assenti giustificati, hanno ribadito che nella Lega, ci sono visioni diverse. Salvini gioca la carta del partito libero, ribaltando le critiche, siamo una squadra, non una caserma, sottolinea con orgoglio, io sono per la libertà, sono un "free-vax". Di sicuro, il trambusto nella Lega, si ripercuote su tutto il Centro-Destra. I passaggi di parlamentari, direzione Carroccio, da Forza Italia, hanno gelato un po' la voglia di unità, a pochi giorni dalle urne. Un indizio? Le iniziative unitarie a sostegno dei candidati sindaco, a Roma e Milano, con Meloni e Tajani, non hanno ancora una data ed è un voto amministrativo, ma con chiari riflessi politici. Salvini nega che ci sia una faglia, che qualcuno intende a disarcionarlo, ma quando gli chiedono di un ipotetico congresso, dice: se c'è qualcuno migliore di me, sono contento, così mi godo i miei figli.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast