Nave Gregoretti, tribunale ministri Catania indaga Salvini

18 dic 2019

Un'altra accusa, per sequestro di persona, del tutto identica a quella per il caso Diciotti, perché anche in questo caso, quello della nave Gregoretti, si trattava di un'imbarcazione della Guardia Costiera, con centinaia di migranti a bordo, ai quali non venne consentito lo sbarco, nel porto di Augusta in Sicilia dal 27 al 31 luglio 2019. Per questa iniziativa, adesso, Matteo Salvini è di nuovo oggetto di una richiesta di autorizzazione a procedere al Senato da parte del Tribunale dei Ministri di Catania, che lo accusa di avere abusato dei suoi poteri di Ministro dell'Interno, privando della libertà personale 131 migranti a bordo della nave. Il Segretario della Lega attacca subito. È una vergogna, rischio quindici anni per aver difeso il mio Paese. Io ringrazio la stragrande parte della Magistratura che è obiettiva, corretta e indipendente. C'è qualcuno che fa politica, indossando la toga, perché fa ridere o fa piangere che un Ministro dell’Interno venga indagato e potenzialmente processato perché ha fatto il suo dovere. E poi c'è il nodo politico. Nel caso Diciotti, l'intero Governo sostenne l'azione del Ministro degli Interni, con tanto di memoria presentata in Senato dallo stesso Presidente del Consiglio, Conte, e i 5 Stelle votarono contro l'autorizzazione a procedere, dopo una consultazione online. Adesso Salvini sfida agli ex alleati e dice: come voteranno questa volta?.

pubblicità
pubblicità