No green pass, Mattarella: dissenso non sia sopraffazione

09 nov 2021

L'Italia è il Sistema Paese, ha dato dimostrazione di saggezza e volontà di ripresa. È stato fatto un grande lavoro ma ora occorre prevenire e contrastare le nuove insidie e i nuovi contagi. È necessario un supplemento di responsabilità. Sergio Mattarella torna a parlare davanti ai sindaci, decine e decine di fasce Tricolori per l'assemblea, la 38esima dell'Anci. Centinaia di Amministratori comunali e gran parte del Governo e delle Istituzioni presenti alla tre giorni di Parma. Ripartenza Covid, ripresa economica, transizione ecologica e innovazione i temi. Grazie ai vaccini abbiamo superato il tornante più impervio, ricorda il Capo dello Stato, ma la guardia deve restare alta. "Le forme legittime di dissenso, non possono mai sopraffare il dovere civico di proteggere i più deboli. Dobbiamo sconfiggere il virus, non attaccare gli strumenti che lo contrastano e che lo combattono. E In ogni caso, atti di vandalismo e di violenza sono gravi e inammissibili e suscitano qualche preoccupazione, sembrando talvolta, raffigurarsi come tasselli più o meno consapevoli di un'intenzione che pone in discussione le basi stesse della nostra convivenza". Il nemico, ricorda Mattarella, è il virus, non gli strumenti per combatterlo. Responsabilità vuol dire attenzione, laddove il dissenso seppur legittimo, non può attaccare e impedire le attività nelle nostre città. Non può sopraffare la protezione dei più deboli. "Abbiamo dato dimostrazione di saggezza e di volontà di ripresa. È stato fatto un grande lavoro, occorre adesso prevenire e contrastare, le ulteriori e pericolose insidie che provengono dai nuovi contagi. Il tempo della responsabilità non è ancora concluso". Attenzione e responsabilità per non frenare le opportunità di ripresa, per questo non possiamo ancora rimuovere le cautele. Il momento è delicato, storico, unico. Come è unica l'occasione del PNRR, di quei fondi europei, una priorità perché non ci sarà un'altra occasione. Il piano più importante della storia repubblicana, spiega nel suo intervento introduttivo il Presidente Anci Antonio Decaro, che ricorda i sindaci scomparsi a causa del Covid. C'è in gioco il nostro futuro, il futuro dei nostri figli, avverte il Sindaco di Bari. Riconoscere il ruolo di chi amministra e quella solidarietà essenziale per il Paese, ricorda poi il Capo dello Stato. Recuperare il coinvolgimento dei cittadini e la partecipazione democratica, avverte Mattarella, tutt'altro rispetto a quelle soluzioni che vorrebbero una verticalizzazione della vita politica.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast