Nuovo Dpcm, al vaglio forte stretta sulla movida

10 gen 2021

Sono ipotesi, ma tra poche ore saranno sul tavolo dell'incontro con le regioni. Si discuteranno infatti i nuovi criteri per definire i colori delle regioni e di conseguenza le nuove misure. In arrivo il nuovo Dpcm, ma già circolano i contenuti. Al momento sono cinque le regioni in zona arancione fino al 15. Sicilia, Calabria, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto, configurazione che potrebbe presto cambiare. Punto primo, potrebbe essere introdotta una nuova fascia, quella Bianca a rischio basso, dove si potrà tornare alla libertà di movimento e alla riapertura di tutte le attività, compresi musei, cinema, teatri, piscine e palestre. I parametri per entrare in questa fascia saranno ovviamente rigorosi e stabiliti nelle prossime ore, ma si ipotizza un Rt, cioè un indice di trasmissibilità del contagio non superiore allo 0,50. Piuttosto difficile da raggiungere al momento. Altre ipotesi, una forte stretta sulla movida. Si andrebbe nella direzione di vietare l'asporto dalle 18 esclusivamente nei bar, sarebbe consentita dunque solo la consegna a domicilio. E per finire invece, in zona rossa sarà previsto un nuovo criterio automatico: sarà sufficiente superare i 250 contagi a settimana ogni 100mila abitanti, a prescindere da qualsiasi altro parametro. Rimane valido il coprifuoco dalle 22 in tutta Italia e si andrebbe verso un totale stop allo spostamento tra regioni, anche se entrambe in zona gialla. Smentita invece l'ipotesi di una stretta nei weekend, che avrebbe reso tutte le regioni arancioni. Proposte che verranno discusse nel vertice con le regioni atteso da tutti per capire come saranno i nostri prossimi giorni.

pubblicità
pubblicità