Pd, Letta: "Domani sciolgo la riserva"

11 mar 2021

Grazie, ma faccio un'altra vita in un altro Paese. Già nelle prossime ore, Enrico Letta, queste stesse parole, potrebbe rivolgerle a chi proverà a convincerlo a tornare a Parigi, suo esilio dorato negli ultimi anni. Letta è tornato, qualcuno dice ricco e spietato, Montecristo contemporaneo, qualcun altro dice che sarà per il PD quello che è e sarà Draghi per l'Italia, classe talmente dirigente da diventare indiscutibile, certo a fare la vita del segretario del Pd, in questo Paese ci sta pensando seriamente. È arrivato in mattinata a Fiumicino, ha annunciato che scioglierà la riserva come da post venerdì. Ore di incontrie chiacchierate per lui, di dichiarazioni a sostegno di Letta segretario per altri, per altri ancora attestazioni di stima scontate, circostanza. E' il Pd lo stesso partito che, attratto da Renzi, l'uomo nuovo e in vertiginosa ascesa lo scaricava con un voto quasi unanime in direzione, ad alzare la mano alcuni di quelli che adesso lo vorrebbero, forse con la stessa mai confessata idea di prendere quelli bravi come un taxi e poi scendere, magari al 40 %. Letta è in queste ore alla ricerca di strumenti, di parole, di assicurazioni preventive che lo convincano che questo non succeda, in queste ore ha sentito tutti i capicorrente, ha sentito le parti sociali, più volte ha sentito Romano Prodi, all'appello mancherebbe ancora Guerini base riformista, insieme a Lotti, il capo degli ex renziani, chiami tu, chiamo io, di sicuro si sentiranno prima delle 11 e 30 del venerdì prima dell'assemblea, scadono le 48 ore di riflessione e di raccolta di indizi, l'ex segretario uno di quelli che se dice stai sereno, Enrico si fida, gliene ha dato uno, scritto su Facebook il più importante dei media, visto che gli ha affidato pure le dimissioni, sono convinto che la soluzione più forte e autorevole per prendere il testimone della segreteria sia Enrico Letta, scrive Zingaretti, e tutti a sera sono convinti che quel testimone lo prenderà con un discorso in assemblea, sono convinti, a cui sta già lavorando e che dovrà convincere tutti che i tempi duri per i troppo buoni nel Pd sono finiti.

pubblicità
pubblicità