Pd, Letta scioglie riserva e annuncia il sì alla segreteria

12 mar 2021

Enrico Letta ha scelto la comunicazione social per annunciare che l'esilio accademico parigino è finito ed è ora di tornare in prima linea per amore della politica. 48 ore per sciogliere la riserva con un io ci sono e tornare da Salvatore della patria Dem. Oggi sono qui, francamente lunedì scorso non avrei immaginato che oggi sarei stato qui ad annunciare la mia candidatura alla guida del partito democratico, quel partito che ho contribuito a fondare e che oggi vive una crisi profonda, lo faccio per amore per la politica, passione per i valori democratici. Io non cerco l'unanimità, io cerco la verità nei rapporti tra di noi per uscire da questa crisi. Il segretario in pectore parlerà domenica all'assemblea nazionale ed è lì che vuole essere giudicato, io credo la forza della parola, al valore della parola, chiedo a tutti coloro che domenica voteranno di ascoltare la mia parola e di votare sulla base delle mie parole. Letta annuncia che vuole rilanciare il dibattito tra i militanti, aprirò sulla base di quelle parole il dibattito in tutti i circoli. L'ex premier non intende essere solo un traghettatore per accompagnare al Congresso nei prossimi mesi il Pd, come la minoranza degli ex renziani di base riformista aveva chiesto, ma la sua leadership punta ad arrivare a fine mandato nel 2023. È all'assemblea nazionale che l'ex premier scoprirà le sue carte, Nicola Zingaretti è uno dei principali sponsor della sua candidatura che ha presentato la nuova giunta del Lazio con l'ingresso del Movimento 5 Stelle è sicuro che il suo Pd sarà l'architrave dell'alternativa al centrodestra. Sono felice che una figura autorevole come Enrico Letta ora può rilanciare una sfida che è utile all'Italia, non è utile al Partito Democratico solo, è utile perché può rappresentare e rilanciare l'idea di un'alternativa alle destre che io penso siano il vero pericolo del Paese. Paolo Gentiloni, commissario europeo agli affari economici, uno di quelli che più si è adoperato per convincere Letta, cita guerre stellari per incoraggiarlo. Grazie Enrico, che la forza del Pd sia con te. Lorenzo Guerini, il ministro della difesa e leader di base riformista con Luca Lotti invita a rimboccarsi le maniche, bene nella disponibilità di Enrico Letta, ora al lavoro per un Pd più forte.

pubblicità
pubblicità