Prorogato fino a 27/3 stop spostamento tra regioni

21 feb 2021

Un incontro tra i governatori delle regioni, l'ANCI, i Ministri Speranza e Gelmini, per cercare una posizione comune sulle misure di contrasto all'epidemia. Diversi i punti riassunti nel documento che in vista del prossimo Consiglio dei Ministri andrà condiviso con il Governo. Dovrebbe essere prorogata per altri 30 giorni, fino al 27 marzo, la misura che stabiliva il divieto di spostamento sull'intero territorio nazionale, se non per motivate esigenze lavorative o per situazioni di necessità. Un focus puntuale sulla campagna vaccinale: le regioni auspicano un cambio di passo rispetto all'approvvigionamento delle dosi, coinvolgendo nel processo produttivo aziende nazionali. Necessaria una rimodulazione dei parametri e la contestuale revisione del sistema delle zone con una semplificazione dei protocolli per la riapertura. Secondo iI ministro Speranza la circolazione delle varianti rende necessario andare avanti con le restrizioni. La comunicazione poi, proprio per tutelare i cittadini, imprese, di eventuali misure maggiormente restrittive, dovranno essere condivise per tempo per poter meglio organizzare, programmare attività e risorse. Per affrontare di pari passo la crisi sanitaria e quella economica, la richiesta di allargare la cabina di regia ai due ministeri economici per garantire indennizzi immediati, a fronte di provvedimenti restrittivi. Da parte dell'ANCI la richiesta di aprire i ristoranti anche di sera. Capitolo a parte quello dell'istruzione: per le regioni sarebbe necessario qualificare l'attività scolastica ed universitaria con un'apposita numerazioni di rischio prevedendo ristori e congedi parentali, nel caso di chiusura delle scuole. Secondo il ministro Gelmini la nascita di questo nuovo esecutivo sarebbe espressione dell'esigenza di una vera unità nazionale. Da qui l'appello ad una maggiore condivisione con regioni, province e comuni nella ricerca delle soluzioni. Metodo accolto con fiducia dal Presidente Bonaccini. "Avevamo chiesto al Governo un cambio di passo nella gestione dell'epidemia" afferma e dalla riunione è arrivato un segnale positivo.

pubblicità
pubblicità