Quirinale, ecco come si stanno muovendo i partiti

11 dic 2021

Nessuna corsa in solitaria, nessuna riserva sciolta, nessun nome prevalente rispetto ad altri. Insomma una corsa ancora tutta da giocare anche se i leader politici, tra le righe, questa partita se la stanno contendendo già da qualche mese. Perché ciò che conta è chi darà le carte nella scelta del prossimo Capo dello Stato. "Stavolta secondo me o la destra si incarica di fare una proposta complessiva o se non lo fa, io sono dell'idea che quando si arriverà dal 20 gennaio in poi a discutere, si cerchi l'uno l'altro di trovare le ragioni migliori per andare tutti insieme a scegliere un arbitro per i prossimi 7 anni." L'unica candidatura ufficiale al momento è quella di Silvio Berlusconi, come hanno ribadito anche i leader di centro destra. Poi ci sono nomi che più o meno alternativamente vengono proposti, primo fra tutti quello di Mario Draghi. Salvini promette di chiamare tutti i leader nei prossimi giorni per aprire un tavolo, ma pone già una condizione. Il prossimo Presidente della Repubblica, dice il Segretario della Lega, non deve avere la tessera del PD in tasca. Letta lo immagina come una figura strettamente e indissolubilmente legata all'Europa. "Sono sicuro che il nostro Paese, fine gennaio, un Presidente o una Presidente eletto a larga maggioranza, eletto rapidamente dalle camere riunite in seduta comune." Dovrà essere un Presidente scelto da una larga maggioranza dicono tutti i capi partito. Una figura, dunque, che accontenti tutto l'arco parlamentare e non si esclude possa essere una donna. Il centrodestra, ha ribadito Maurizio Lupi all'assemblea di Noi con Italia a Palermo; dovrà dimostrare di saper essere unito. "La prima strada deve essere quella di provare ad eleggere un Presidente della Repubblica condiviso da Leu fino a Fratelli d'Italia, da Noi con l'Italia fino al Partito Democratico. Questa è la strada maestra.".

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA