Referendum, Dinoi su taglio parlamentari

17 set 2020

Il taglio dei parlamentari di fatto può rappresentare un problema serio per la libertà e la democrazia della rappresentanza e nello stesso tempo non è la soluzione alla funzionalità dell'istituzione, quindi non è una riforma, è una risposta alla pancia dei cittadini e non per la salvaguardia dei diritti, della libertà, della democrazia e della funzionalità delle istituzioni a favore dei cittadini. Se vogliamo fare una riforma vera, concreta bisogna sedersi il giorno prima, non dopo, perché ogni volta che c'è un'elezione o c'è un referendum si dice che questo è funzionale perché dopo... perché dopo... e poi sistematicamente dopo non avviene mai nulla, per cui una riforma va fatta strutturale, organica, razionale il giorno prima perché bisogna mettere mano alla macchina amministrativa.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.