Regeni, Conte: da al Sisi vogliamo i fatti

19 giu 2020

“La questione della barbara uccisione di Regeni è rimasta e rimarrà sempre al centro dell'attenzione del Governo”. Saremo inflessibili - assicura il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte - nel cercare di ottenere verità e giustizia riguardo all'assassinio del giovane ricercatore friulano, avvenuto al Cairo a fine gennaio del 2016. Davanti alla Commissione d'inchiesta il Premier ha parlato per circa due ore. “I nostri rapporti bilaterali non potranno sviluppare appieno il loro potenziale finché non verrà fatta piena luce sul barbaro assassinio di Giulio e non ne verranno assicurati alla giustizia i colpevoli. A tal fine ho sempre ribadito con forza alle controparti egiziane la necessità, come primo passo, di ristabilire un'efficace cooperazione giudiziaria tra le due Procure”. Una collaborazione che nei fatti non ha portato a nulla di concreto dopo oltre quattro anni. Conte ha provato a difendere la scelta di intensificare le relazioni con l'Egitto invece che interromperle, come strumento per ottenere risultati. Nei giorni scorsi la notizia della vendita di ulteriori armamenti al regime del presidente egiziano Abdel Fattah Al-Sisi aveva alimentato nuove polemiche e rinnovato il dolore della famiglia Regeni. “Da quando lei è Presidente del Consiglio, l'Egitto è passato da 42° Paese con cui commerciavamo armi a 10° Paese nel 2018, a 1°” ha osservato in aula la deputata PD Lia Quartapelle. Oltre alle due fregate Fremm venduta al Cairo, ci sono 9 miliardi di commesse in armamenti, ha sottolineato il Presidente della Commissione e deputato di LeU Erasmo Palazzotto. Meglio un dialogo a tratti frustrante piuttosto che interrompe i rapporti, la difesa del Presidente del Consiglio, che ha concluso: non c'è assoluta stasi ma passaggi avanti piccoli e inappaganti. Dopo aver svolto la relazione iniziale e risposto alle domande dei commissari, il Premier ha chiesto la secretazione della seduta per riferire su quanto gli è stato detto dal presidente egiziano Al-Sisi nei colloqui svoltesi tra i due. La parte secretata dell'audizione è durata circa 40 minuti.

pubblicità
pubblicità