Regionali, come si vota in Emilia Romagna e in Calabria

25 gen 2020

Questa domenica si vota per il rinnovo dei presidenti e dei consigli regionali in Calabria ed Emilia Romagna. I seggi restano aperti dalle 7.00 alle 23.00. Immediatamente dopo la chiusura delle operazioni di voto inizierà lo scrutinio con risultati che si attendono a notte fonda. In Calabria sono chiamati al voto quasi due milioni di persone. L'elettore dispone di due voti uno per il candidato Presidente e uno per una lista provinciale non è prevista la possibilità di esprimere un voto disgiunto. In sostanza, oggi l'elettore può esprimere il suo voto solo per il candidato alla carica di presidente collegato alla lista provinciale prescelta. Il sistema elettorale calabrese è un sistema proporzionale con premio di maggioranza, il numero dei Consiglieri da eleggere 30 più il Presidente eletto. In Emilia Romagna sono chiamati al voto più di 3 milioni e mezzo di elettori. I consiglieri eletti saranno 50 si può votare per una lista e in tal caso il voto si intende espresso anche a favore del candidato presidente collegato si può votare solo per il candidato Presidente si può votare per il Presidente è una lista che lo sostiene e infine si può votare con voto disgiunto per un candidato presidente e per una delle altre liste a esso non collegate. L'elettore può esprimere nelle apposite righe della scheda uno o due voti di preferenza per un candidato a consigliere regionale, scrivendo il cognome o il nome e cognome del candidato o dei due candidati, compresi nella stessa lista. Nel caso di espressione di due preferenze devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l'annullamento della sola seconda preferenza. L'elettore, lo ricordiamo, deve presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale.

pubblicità