Riaperture, Regioni chiedono di archiviare Rt

10 mag 2021

L'indice RT potrebbe essere congedato dopo più di un anno di onorato servizio, da quando gli italiani hanno dovuto fare i conti con la pandemia. Mercoledì, Governo e Regioni faranno il punto sulle misure anti-Covid e l'indice di diffusione del contagio, potrebbe lasciare spazio ad una nuova griglia di parametri, per determinare il rischio delle diverse zone del Paese. È questa la proposta che i governatori porteranno al tavolo governativo, preferendo fare riferimento all'RT ospedaliero: l'indice degli ingressi e delle uscite dalle strutture sanitarie. Il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ritiene strategico allentare i divieti, alleggerendo le misure anti-Covid in Italia, sostiene, possiamo diventare attrattivi per i cittadini degli altri Paesi, così da rilanciare la stagione estiva. I governatori insistono per un allentamento delle restrizioni e l'obiettivo è modificare il coprifuoco, per riaprire i ristoranti al chiuso e consumare al bancone del bar. Il Segretario del PD, Enrico Letta, ribadisce la linea della prudenza e punta il dito contro Matteo Salvini, che si intesta le riaperture. "Le riaperture saranno irreversibili, se si rispettano i protocolli che si sono dati e la tempistica che si è data. Se oggi possiamo parlare di riaperture, è perché c'è stata responsabilità fino ad oggi e io son sicuro che gli italiani questo lo sanno bene, gli italiani non vanno dietro a pifferai magici". Il Movimento 5 Stelle è favorevole all'allentamento delle restrizioni, ma con gradualità. Mentre Italia Viva e il centrodestra, spingono sull'acceleratore delle riaperture. "Conto che questa sia la settimana di un positivo graduale e sicuro ritorno alla normalità, ritorno al lavoro, al chiuso, all'aperto, la mattina, la sera. I dati sono positivi, gli italiani dimostrano buon senso, aumentano i guariti e i vaccinati, diminuiscono i ricoverati e i contagiati".

pubblicità
pubblicità