Roma, Conte: Gualtieri persona di valore, può far bene

07 ott 2021

Il travaso di voti non è scontato, i due sfidanti provano a sedurre gli elettori di Carlo Calenda e Virginia Raggi. Sono i bacini elettorali dei due grandi esclusi a far gola ad Enrico Michetti e Roberto Gualtieri per poter salire le scale del Campidoglio. Così i quattro protagonisti si scambiano complimenti e stoccate a seconda delle necessità. Il candidato del centrosinistra sgrana il rosario delle affinità che lo legano ad un sostenitore della sindaca uscente. Perché un elettore di Virginia Raggi dovrebbe votare per me? Perché voglio rendere Roma protagonista della sostenibilità ambientale, dice Gualtieri, della sfida ecologica e dell'innovazione, della digitalizzazione e dell'inclusione. Per il capo politico del Movimento Giuseppe Conte l'unica certezza è quella di non appoggiare al ballottaggio il candidato del centrodestra ma non per questo il tesoretto di voti deve essere dirottato automaticamente su Gualtieri, anche se fa sapere, è una persona di valore ha la possibilità di far bene. Calenda che annuncia che sceglierà Gualtieri, perché mi corrisponde di più, ha chiesto al candidato sindaco del centro-sinistra di escludere dalla giunta i grillini. Pronta la replica piccata del capo del MoVimento 5 Stelle. Richieste e condizioni dettate da arroganza. Il leader di azione restituisce pan per focaccia e sibila, Conte mi ha attaccato, spiegando la sua magnifica storia di coerenza e serietà. Per essere chiari considero Conte campione di qualunquismo e trasformismo. Nel frattempo la sindaca uscente Virginia Raggi inaugura la diplomazia del caffè. A breve incontrerà Michetti per offrirgli una tazzina in Campidoglio e lunedì dovrebbe essere lo sfidante a salire le scale che portano alla statua del Marco Aurelio. Nonostante la presa di distanza di Calenda, Michetti non si scompone. Cosa mi dirò con Calenda anche se ha detto che voterà per Gualtieri? Io parlo con tutti, rispetto tutti, ma mi rivolgo soprattutto ai cittadini. A Torino dove si andrà al ballottaggio, tra il candidato del centrosinistra Stefano Lo Russo in testa e quello del centrodestra Paolo Damilano, tiene banco il posto del neo consigliere della Circoscrizione 6 Massimo Robella di Fratelli d'Italia che ha ringraziato i camerati per il sostegno. Parole che Damilano ha condannato ma Lo Russo insiste, mi fa piacere che abbia preso le distanze da questo intollerabile episodio, spero solo si renda conto che parte dei voti che ha preso al primo turno può arrivare da mondi con l'estrema destra hanno molto a che fare.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast