Sala si ricandida: "Ho trovato la convinzione che cercavo"

08 dic 2020

Ha trovato la convinzione che cercava, oltre al senso del dovere. Così il Sindaco di Milano, Beppe Sala ha spiegato la scelta di ricandidarsi alle elezioni comunali del 2021. C'ha pensato a lungo, poi l'annuncio sui social nel giorno di Sant'Ambrogio, patrono della città e l'intervento alla Scala, in attesa della prima senza pubblico. Adesso sono pronto ad affrontare questa campagna, ovviamente rispettando il giudizio dei milanesi con la coscienza a posto del fatto che il mio contributo l'ho dato, però, ho le idee molto chiare su cosa serve Milano nel prossimo quinquennio. E alla fine penso che io stesso sono un po' un uomo del cambiamento, di prendere le situazioni non costruite. È stato così nella mia carriera aziendale, è stato così in Expo, Milano era costruita ma io ho ripensato alcune cose. Quindi mi trovo più a mio agio quando c'è da trasformare e qui non neghiamo, servirà un'altra trasformazione. Assai diversa la città tra i guai causati dalla pandemia rispetto al 2016, quando Sala divenne sindaco nell'ondata positiva di Expo di cui fu commissario. Il centrodestra non ha presentato ancora il proprio candidato. La prima volta vinse al ballottaggio. Cambierà ancora la cornice per le elezioni. Oggi Milano che si riempie per lo shopping fa paura. Non bastano gli ingressi a senso unico nella galleria Vittorio per evitare assembramenti al luccichio del grande albero. Nel giorno della festa, il pensiero si allontana da numeri e timori. Sono 1562 i nuovi positivi in Lombardia. 9,3 la percentuale con i tamponi effettuati, calano i ricoveri meno 26 le terapie intensive che sono ancora occupate da 781 pazienti Covid.

pubblicità