Salva-stati, Di Maio: senza chiarezza non firmiamo nulla

11 dic 2019

È evidente che noi avevamo chiesto tre cose importanti. La prima è che non possiamo mettere i soldi in banca degli italiani, per usare una metafora, senza aver letto tutte le carte, quindi logica di pacchetto. Finché non avremo il quadro chiaro della situazione, non si firma e non si approva nulla, quindi la logica di banchetto è dentro questa risoluzione di maggioranza che voteremo oggi in Parlamento. La seconda cosa importante che avevamo chiesto è che prima dei prossimi passaggi che ci saranno sul MES a gennaio o febbraio, non lo so, dipenderà dalle date, si ritorni in Parlamento e venga coinvolto pienamente il Parlamento. Anche questo è dentro la risoluzione.

pubblicità
pubblicità