Salvini a Sky TG24: Contro di me processo politico

03 ago 2020

Un anno fa eravamo a Milano marittima, sembra passato un secolo, eravate, lei intanto era ministro, c'era una maggioranza gialloverde che oggi non c'è più, insomma, sono cambiate tante cose, lei era salito in console, adesso non è più lei che decide la musica. E si vedono i risultati, gli sbarchi sono quintuplicati, stamattina mi hanno chiamato dall'Umbria decine di fuggiti, di quelli che erano sbarcati in Sicilia poche ore prima da Perugia, da Terni, ci sono focolai in Veneto, in campania, per mezza Italia, ovviamente l'immigrazione è solo una parte di quello che sta accadendo in Italia, però, la flat tax per le partite IVA è stata stoppata, mettono in discussione quota 100 per tornare alla legge Fornero, ovviamente su virus è qualcosa che chiunque non avrebbe potuto prevedere, quindi non commento su quello che è accaduto e stiamo collaborando per uscirne nella maniera migliore. Son convinto che questo Governo che per un anno ha litigato su tutto, oggi si leggeva il litigio perfino sui posti in treno, sui biglietti in treno, fra il ministro della salute e il ministro dei trasporti, chi vende biglietti, chi ritira biglietti, chi mette la mascherina, chi toglie la mascherina. Spero che gli italiani possano tornare a esprimersi il prima possibile per scegliere un Parlamento e quindi un Governo più omogenei, più compatti, più concreti, più efficienti. A proposito di Genova, ringrazio la comunità genovese, i 1000 operai, gli architetti e gli ingegneri e il sindaco di Genova, perché come Lega l'anno scorso ci intestardimmo, facemmo una battaglia per nominare un commissario unico responsabile di quello che sarebbe accaduto e quello è il modello dell'Italia che abbiamo in testa, meno burocrazia, più velocità, più efficienza e opere pubbliche finite, da Pd e 5 stelle ovviamente tutto ci si può aspettare fuorché un taglio della burocrazia, anzi, questi c'hanno lo stato e lo statalismo come mantra. Detto questo, noi eravamo in un Governo che alla fine bloccava tutto e tutti, l'unica cosa su cui i 5 stelle erano d'accordo erano i no, e quindi sono convinto che gli italiani meritino di più e di meglio e noi stiamo studiando per farci trovare pronti. Può essere fra un mese, può essere fra 6 mesi, prima o poi le elezioni arrivano, tanto le elezioni regionali a settembre arrivano e quindi decine di milioni di italiani potranno scegliere il cambiamento già il 20 settembre e io non vedo l'ora che arrivi quella giornata.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast