Salvini: agito in esclusivo interesse Paese

12 feb 2020

La Costituzione prevede che la difesa della patria sia un sacro dovere del cittadino e quindi da Ministro, da uomo, da italiano, combattere i trafficanti di essere umani, scafisti, difendere i confini, la sicurezza, l'orgoglio, la dignità del mio Paese e proteggere gli italiani e i tanti immigrati regolari presenti in Italia, non era un mio diritto, ma era un mio dovere e siccome sono stufo di essere inseguito da mesi, di essere calunniato da mesi, di essere minacciato da mesi da parte del PD e della Sinistra, ho scelto io, contro il mio interesse, contro la mia convenienza, contro il mio quieto vivere, di andare in un tribunale, confidando nella terzietà della Magistratura perché ritengo che quello che ho fatto sia stato nell'esclusivo interesse del popolo italiano.

pubblicità