Crisi di governo, Salvini-Di Maio: coppia al tramonto

17 ago 2019

Stiamogli vicino a questi due. Si sa, è complicato rimanere equidistanti nelle crisi di coppia, allora magari dividiamoci, qualcuno con lui, qualcuno con l'altro. Anche se non siamo convinti su chi sia dalla parte della ragione, d'altra parte, a vederli insieme poco tempo fa tutti notavamo la diversità dei due, ma eravamo pure pronti a sposare la tesi che gli opposti si attraggono, piuttosto che i vicini stanno coi simili. Dava coraggio anche a noi sempre in preda ai dubbi sulla forza dei nostri sentimenti, sempre a domandarci quanto siano reali oppure frutto di convenienze, abitudini, interessi. Quindi quei due davano speranza. I continui litigi, tensioni a cui abbiamo assistito da amici veri o da vicini invidiosi, poco importa. Ci davano speranza perché si ricomponevano sempre tra un reddito di cittadinanza e un decreto sicurezza, passando per una dimostrazione di vero amore come una mancata autorizzazione a procedere. Loro sembravano voler andare avanti, pur circondati da amici, sempre più scettici, tanto da consigliare ai due di smetterla di guardare avanti, che il mondo è pieno di possibili partner con cui rifarsi una vita politica o di tanti nuovi e crescenti amici che ti servono per andare avanti da solo, consolidare antiche amicizie, riprendere pieni poteri su te stesso e non mollare mai. Alla fine gli amici hanno convinto uno a lasciare, che chi lascia, si rialza sempre prima e meglio di chi è lasciato. Lui decide una sera al mare, in piazza, sotto una scritta che evoca ben altri decisionismo. Pensa che tutto ciò che gli è mancato finora se lo potrà prendere in pochissimo tempo, allontanandosi dal partner che gli dice sempre no. Pensa che il mondo fuori, non aspetti altro che sia in tutto simile, il mondo, a uno stabilimento balneare in Romagna. L'altro accusa il colpo, i giorni dell'abbandono, li chiamano. Sembra tutto inutile, non distingue più amici e nemici, però, trova qualcuno che gli tenda la mano. Quando stai affogando diventi meno schizzinoso. Salvato ritrovi energie, ritrovi te stesso, l'altro se ne accorge e si accorge pure che non è così semplice stare soli. Le antiche amicizie non sono disposte a tutto pur di darti una mano e se c'è qualcosa che si potrà conquistare non sarà frutto di una guerra lampo. Allora sperimenta l'ansia, non sa bene cosa succede dopo quel brevissimo tempo. E pure quello se lo vive male. Esita, aspetta prima di uscire dalla casa comune, aspetta telefonate, consulta Facebook, vede l'ex partner, sorridente, che fa selfie in spiaggia. Tutti e due aspettano il 20 Agosto, il giorno dell'avvocato.

pubblicità