Salvini si confronta con il branco delle sardine a Rimini

25 nov 2019

Una città blindata Rimini. Nessun amarcord, ma luoghi e facce nuove. In via Bonsi si inaugura la nuova sede della Lega ed è atteso Matteo Salvini. Dice che questa Regione sarà liberata, che se la Lega tornerà al Governo i porti si chiuderanno, che chi li riapre ha la coscienza sporca. l'Italia è l'unico Paese dove si manifesta contro le opposizioni, continua. In democrazia sono belle tutte le piazze. Però io preferisco le piazze che propongono, costruiscono e guardano al futuro piuttosto che le piazze che sono contro a prescindere e cercano i fantasmi del passato. Qua non ci sono fascisti. Qua ci sono italiani orgogliosi di essere italiani. Punto. molto semplicemente. È a poche centinaia di metri, dopo Bologna, Bologna, Modena e Perugia si riuniscono le sardine, piazze e piatti riminesi contro la frittura postata dal leader della Lega arriva il branco dei signor Bertino Astolfi. 9500 ne ho fatte. Bellissimo. Bello. Poi quest’azienda qui mi fa il cuore così guarda, io ho la mia età, ma questi ragazzi qui è la meraviglia all’Italia. Fortuna che abbiamo questi ragazzini. Anche piazza Cavour scoppia. 7000 persone cantano Romagna Mia e Bella Ciao e trovano anche una loro canzone. Non mancano poi gli applausi ad un leader ad un leader che non si vuole, al momento, sentire tale. Abbiamo semplicemente detto qual è l’indirizzo. Che non è più ora di stare a casa. Questo è il messaggio che abbiamo lanciato. Poi arriverà a Firenze, prossima settimana abbiamo Firenze, Taranto, Napoli, Ferrara, città del Veneto, del Friuli, Milano, ne abbiamo. Sarà lunga. Noi ci fermeremo alla gente che non si ferma più.

pubblicità