Scontri a Roma, condanna unanime. PD: sciogliere Forza Nuova

10 ott 2021

La condanna da parte di tutti è chiara, la matrice per alcuni no. Dopo l'attacco alla sede della CGIL l'assedio a Palazzo Chigi e alla Camera, l'assalto al pronto soccorso, la politica ed i suoi vertici hanno scelto la sede del sindacato come luogo di testimonianza condannando, senza appello, gli assalti. La Leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, ha denunciato la violenza e lo squadrismo ma ha parlato di una matrice non chiara. Il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha chiamato il segretario della CGIL Landini per esprimergli solidarietà. Il Segretario del PD, Enrico Letta, e il Leader 5 Stelle, Giuseppe Conte, chiedono a tutti di evitare ogni ambiguità. "Credo che sia chiarissimo che dietro a questa vicenda c'è una chiara matrice che è quella lì, che è quella fascista". "Voglio invitare Salvini e Meloni a tener conto che non bisogna in nessun modo chi ha responsabilità così importante dal punto di vista istituzionale e politico deve stare molto attento a non alimentare ambiguità e incertezze e quindi dare spazio a pulsioni anti scientifiche". Il PD presenterà in Parlamento, a breve, una mozione per scioglie Forza Nuova e tutte le organizzazioni dichiaratamente fasciste. Lì si dovrà prendere posizione. In Parlamento però Fratelli d'Italia vuole urgentemente il Ministro dell'Interno Luciana Lamorgese. La lega ha chiesto le sue dimissioni. "Roma nel caos, forze dell'ordine in difficoltà e i siti istituzionali sotto attacco. Il Ministro dell'Interno prenda atto del proprio fallimento e si dimetta. Ancora una volta la sua incapacità ha messo a rischio l'ordine pubblico e la sicurezza del Paese". "Il gesto che è accaduto è inqualificabile e la condanna per quello che ci riguarda e assoluta".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast