Scuola e Autostrade, Conte cerca mediazione in maggioranza

24 mag 2020

La partita è in Europa con l'Europa. Sullo sfondo è quella trattativa sul recovery found tutta da giocare ancora e che però questa volta vede la Germania meno legata ai paesi cosiddetti rigoristi. "Un fondo senza condizioni", la posizione dell'Italia, ribadita dal segretario Dem Zingaretti al Presidente del PSE, il gruppo dei socialisti nell'euro Parlamento. La sfida economica della ripresa con il ministro Di Maio, che torna a chiedere una riforma fiscale di ampio respiro per ridurre le tasse a famiglie e imprese è l'obiettivo dell'esecutivo di arrivare in poche settimane al decreto semplificazioni per sbloccare opere e cantieri. Senza contare il rapporto con le regioni e poi le riaperture da controllare in base alla diffusione del virus con il bando per gli assistenti civici in arrivo, 60000 volontari per vigilare sulla fase due reclutati tra disoccupati, cassintegrati e chi riceve il reddito di cittadinanza. Sono tante le sfide sul tavolo del Governo del premier Conte che però deve affrontare fin da subito altri due temi delicati, spinosi e al tempo stesso. La scuola innanzitutto. Ripartire a Settembre in sicurezza e tra i banchi obiettivo prioritario e qui il primo scoglio, la stesura di quelle regole da indicare. Ma c'è poi la questione assunzioni. 32000 nuovi docenti che, secondo i 5 Stelle e renziani devono essere selezionati con un quiz in estate. Secondo Pd e Leu invece attraverso le graduatorie per semplificare ed evitare ritardi che possano mettere a rischio l'apertura dell'anno scolastico. I genitori adesso stanno ricominciando a lavorare, di conseguenza è necessario anche trovare una soluzione. Abbiamo dato il via libera e messo subito i soldi freschi per l'assunzione di 32000 insegnanti. Adesso della modalità con cui si prenderanno, che interessa relativamente, ma ci saranno. Il movimento 5 Stelle chiede una cosa semplice. Stabilizzare migliaia di insegnanti attraverso un concorso come peraltro prevede la Costituzione. Critiche dalla Lega. Certamente anche penso a quanto fatto dal ministro Azzolina qualche settimana fa, andando a descrivere situazioni per le quali le scuole si aprono, si riaprono a Settembre non si sa. Poi ne apriamo metà, li mandiamo a scuola il mattino, qualcuno a mezzogiorno, qualcuno alla sera e qualcuno qualcuno di notte. Queste cose poi creano apprensione. Altro capitolo, altra sfida, autostrade. Dopo l'avvertimento del gruppo Atlantia di congelare gli investimenti straordinari senza risposte attese dal Governo sul prestito garantito e sul dossier concessioni, contenzioso apertosi dopo il crollo del ponte Morandi. Pentastellati da un lato chiedono il commissariamento di Aspi e parlano di ricatto all'esecutivo. Pd che, pur chiedendo ai Benetton di abbassare i toni, preme per una soluzione comune. Dall'opposizione, Forza Italia con Mariastella Gelmini, vede pericolose crociata del Governo contro l'economia.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.