Scuola, vertice governo-Regioni, niente accordo su trasporti

26 ago 2020

Domande, dubbi, tensioni regole e incertezze, la riapertura delle scuole continua a tenere le famiglie e studenti col fiato sospeso. Governo e regioni restano distanti su alcuni punti chiave su altri il documento dell'Istituto superiore di sanità rimane la linea guida, ricordano dall'esecutivo ministro Speranza in testa, ma nelle prossime ore la conferenza Unificata straordinaria si riunirà per decidere proprio sul testo del Dss che riguarda la sicurezza sanitaria nelle aule e la gestione dei casi di contagio nelle scuole. L'esecutivo parla di riunione positiva e per questo si dice sorpreso dalle critiche di alcuni governatori. L'obiettivo è dare il via libera già venerdì al protocollo unico in caso di contagio, una priorità assoluta si fa sapere. I punti più dibattuti: utilizzo delle mascherine durante le lezioni, misurazione della temperatura a casa o all'ingresso degli istituti, ma soprattutto il problema trasporti con la distanza di un metro sui mezzi pubblici prevista dalle linee guida del comitato tecnico scientifico. Come sottolinea il Presidente della Conferenza delle regioni Bonacini, che auspica un'intesa in tempi brevi con l'esecutivo. Dalle regioni arrivano delle proposte e la richiesta, sposata dal titolare dei trasporti, Paola de Micheli di valutare, per chi viaggia insieme il principio del cosiddetto gruppo abituale esteso ai componenti della stessa classe per derogare cosi al metrò di stanziamento previsto. Toni molto duri da parte di alcuni governatori come Giovanni Toti, Liguria, che parla dell'ennesimo nulla di fatto o dal Presidente della Lombardia, Fontana, secondo cui ancora troppi i dubbi e le incertezze che restano sul tavolo in vista della riapertura delle scuole.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast