Torino, Appendino: Dopo condanna non mi ricandido

13 ott 2020

Con la Mole Antonelliana sullo sfondo e fedele ai precetti originari del Movimento 5 Stelle, Chiara Appendino annuncia che nel 2021 non correrà per un secondo mandato da primo cittadino. “La condanna, anche se di lieve entità, è per i motivi che conoscete e resta tale e in politica, prima di ogni cosa, bisogna essere coerenti con i principi e io continuerò ad esserlo. Per questo ho preso una decisione, non nego molto dolorosa, ma necessaria. Dopo aver a lungo riflettuto, ho deciso di fare un passo di lato. Non correrò, dunque, nuovamente per la carica di Sindaca.” La sindaca rivendica la sua buona fede e fa sapere che farà ricorso in appello per ribaltare quella condanna in primo grado a 6 mesi per falso in atto pubblico, sospesa con la condizionale. Appendino porterà a termine il suo mandato perché la tagliola della legge Severino, che impone l'abbandono delle cariche istituzionali, nel suo caso non è scattata, ma la sindaca a 5 Stelle tra qualche mese lascerà Palazzo civico in ossequio al Codice etico del Movimento da cui si è autosospesa. Il processo riguarda la vicenda di un debito da 5 milioni che il Comune aveva contratto nella precedente legislatura con il fondo immobiliare partecipato della Fondazione CRT – REAM. I soldi dovevano essere restituiti nel 2016, ma lei e la sua Giunta decisero di rimandare la restituzione. Una brutta tegola non solo per l'Appendino. La sua rinuncia complica anche il risico delle candidature per le prossime elezioni amministrative in cui Pd e Grillini cercano un complicato compromesso. Sul piatto ci sono i primi cittadini di Roma, Milano, Torino, Napoli, Bologna e Trieste. Virginia Raggi non molla la ricandidatura, ma, vista l'assoluta contrarietà del PD romano sul suo nome, rischia così di far saltare l'accordo organico tra Dem e Grillini in tutte le grandi città, ma per ora la Raggi sembra aver alzato il ponte levatoio del Campidoglio e non intende fare quel passo di lato che l'Appendino ha già pronto.

pubblicità