Trovato accordo su microtasse: slittano plastic e sugar tax

07 dic 2019

Come da tradizione, l'assalto in tempi stretti per l'approvazione della finanziaria. L'anno scorso le tensioni con Bruxelles, quest'anno quelle tra le forze politiche della maggioranza. In particolare Italia Viva, che con il suo presunto 3% di consensi ha tenuto in scacco il governo. In una manovra che destina 23 miliardi alla sterilizzazione dell'IVA, e 3 miliardi al taglio del cuneo fiscale, liti e contrapposizioni si sono concentrate sulle cosiddette micro tasse che valgono il 5% dell'intero pacchetto finanziario. La bozza di accordo prevede lo slittamento a Luglio della plastic tax con il prelievo che scende a 40 centesimi al chilo. Posticipo di sei mesi a Ottobre 2020 della sugar tax. Per la copertura ancora da ultimare, si va verso una stangata sui giochi da 300 milioni. Sulle vincite superiori ai 200 milioni di Superenalotto, Gratta e Vinci, video lotterie e giochi a pronostico ci sarebbe una trattenuta del 20%, dal 2021 il 15% sulle vincite superiori a 25 euro. Azzerata la tassa sulle auto aziendali e poi nuovi fondi per l'equiparazione degli stipendi dei vigili del fuoco a quelli delle forze di polizia, 65 milioni per il 2020.

pubblicità
pubblicità