UE, David Sassoli eletto presidente dell'Europarlamento

03 lug 2019

Onorevole Sassoli 345 voti. Un italiano dopo un altro italiano. David Sassoli è il nuovo Presidente dell'Europarlamento, eletto al secondo scrutinio da una maggioranza composta da Socialisti, Popolari e Liberali. Tra gli italiani a favore ha votato il PD e contro Lega e Fratelli d'Italia; astenuta Forza Italia, libertà di scelta per i 5 Stelle, da oggi finiti ufficialmente nei non iscritti. Sassoli succede ad Antonio Tajani e resterà in carica per due anni e mezzo. Poi, secondo gli accordi presi dai leader europei, dovrebbe lasciare il posto al Popolare Manfred Weber. 63 anni, fiorentino, a lungo volto noto del Tg1, Sassoli è al suo terzo mandato come eurodeputato del PD. Appena eletto ha richiamato lo spirito dei padri fondatori dell'Europa. “Non siamo un incidente della storia, ma i figli e i nipoti di coloro che sono riusciti a trovare l'antidoto a quella degenerazione nazionalista che ha avvelenato la nostra storia”. Dal neo Presidente anche l'appello ai Governi dell'Unione a riformare il Regolamento di Dublino, come già indicato da Strasburgo, ovvero con una redistribuzione pro-quota dei profughi. Quella di Sassoli è una candidatura spuntata un po' all'improvviso. Il pacchetto di nomine stabilito dal Consiglio europeo prevedeva un Socialista all'Europarlamento. Il gruppo ha indicato l'ex giornalista italiano, nonostante la casella sarebbe dovuta andare a una personalità dell'Est, area rimasta totalmente a bocca asciutta. Tutto questo rischia di rendere più complicato per Ursula von der Leyen superare il voto di conferma di Strasburgo tra due settimane. L'insofferenza degli eurodeputati orientali si aggiunge a quella di molti Socialisti ancora delusi per lo stop a Timmermans, mentre i Verdi si sono già sfilati. In soccorso della Presidente designata, che ha già iniziato le sue consultazioni, dovrebbero però arrivare diversi Conservatori, soprattutto polacchi, che a questo punto potrebbero diventare il vero ago della bilancia per i prossimi cinque anni.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.