Vaccini, Figliuolo: da 10 maggio prenotazioni per over 50

06 mag 2021

La campagna vaccinale è sempre più lo snodo decisivo per la ripartenza del Paese. In poche ore prima il Commissario Straordinario all'Emergenza, poi il Presidente del Consiglio ribadiscono l'importanza di un'accelerazione che porti alla messa in sicurezza del Paese quanto prima e il mese di maggio sarà cruciale anche in ottica economica, guardando ai flussi turistici. Il Generale Figliuolo dopo aver dettato la rimodulazione della road map con nuovi hub in aziende, scuole e località di villeggiatura, ora annuncia che dal 10 maggio saranno possibili le prenotazioni per gli over 50 in tutta Italia. Un'accelerazione importante che segna contestualmente un passo verso la ripresa economica e le riaperture. Una cabina di regia che valuterà l'andamento dei contagi e di conseguenza eventuali allentamenti sulle attuali limitazioni, come il coprifuoco, è prevista per la prossima settimana. Ripartenza che significa da un lato riapertura del Paese al mondo, il benvenuto ai turisti annunciato dal Premier al G20 con il pass verde nazionale da metà maggio e dall'altro, appunto, vaccini. Sono un bene comune globale, avverte Draghi. È prioritario aumentare la produzione garantendone la sicurezza e abbattere gli ostacoli che limitano le somministrazioni. Lo fa a poche ore dal vertice informale dei leader europei di Oporto. Lo fa a poche ore dall'annuncio del Presidente americano Biden pronto a sospendere le protezioni dei brevetti. Posizione sposata da tutto il Governo. "La mia forza politica ha già espresso una posizione del tutto simile a quella presentata da parte di Biden, quella che va verso un'apertura nei confronti dei brevetti in questo momento per quanto riguarda il Coronavirus perché, chiaramente, il vaccino non è una merce di scambio, ma è un bene universale". Tutto mentre restano però alcune divergenze nella compagine di governo sulla progressione delle riaperture, con partiti come LEU, Cinque Stelle e PD che chiedono cautela per non fare gli stessi errori dell'estate scorsa e per evitare il rischio di tornare indietro e chi come la Lega spinge per allentare massicciamente ogni limitazione con Salvini che propone il modello Madrid.

pubblicità
pubblicità