Vaccini, vertice Mise: creare polo nazionale produzione

25 feb 2021

Sui vaccini il governo mette il turbo per arrivare il più in fretta possibile alla produzione in territorio italiano. Il primo incontro fra ministro dello sviluppo economico, Giorgetti, Farmindustria e AIFA con la presenza anche del commissario straordinario Arcuri registra la soddisfazione di tutti ed è già fissata la data di un nuovo appuntamento, mercoledì prossimo, per verificare le possibilità concrete. Non sarà una cosa semplice, ma l'impegno del governo è massimo, dice il ministro. Il Governo italiano ha ribadito la massima disponibilità sia in termini di strumenti normativi che di mezzi finanziari, attualmente non è una cosa semplice questo processo di riconversione, abbiamo chiesto a tutti il massimo impegno, la massima serietà e determinazione per cercare di risolvere il problema. Dalle case farmaceutiche l'assicurazione che nessuno si tirerà indietro. L'industria italiana è pronta a questo progetto di grande collaborazione per far sì che si sfruttino tutte le possibilità per dare anche noi il nostro contributo alla produzione dei vaccini, si sono gettate le basi di una proficua collaborazione pubblico privato, proprio per andare in questa direzione. E proprio in questa chiave si è convenuto anche di avviare la costruzione di un polo nazionale pubblico privato, dal Pd il segretario Zingaretti definisce ottima la disponibilità di Farmindustria, da Forza Italia, invece, Berlusconi guarda al problema della carenza di approvvigionamenti e rilancia la richiesta di un'azione coordinata dell'unione europea, visto che è la Commissione che ha firmato i contratti, ma purtroppo, dice il presidente di forza Italia, non è bastato.

pubblicità
pubblicità